13 Agosto 2021

|

di: Lavoriamoxmilanoconsala

|

Categorie: Blog

Parking interrati, individuate 6 aree

Una città più vivibile, accogliente e perché no dinamica non è invasa dalle auto cui offre spazi adeguati per i parcheggi a rotazione. E così ha fatto Palazzo Marino che ha individuato sei aree dove realizzare questo servizio: strutture per la sosta residenziale a rotazione, che Palazzo Marino considera strategiche: Borgogna che è attualmente in fase di realizzazione e al centro di mille ricorsi al Tar, Scalabrini, Brasilia e Repubblica lato est con lavori che partiranno entro l’inizio del 2022 per una capienza totale di queste quattro strutture di circa i.000 posti auto, e infine Manin e Repubblica lato ovest. Così ha commentato il sindaco Beppe Sala: “«Il nostro piano non potrà essere come quello del buon Albertini, che magari fu criticato ma ebbe anche una buona idea. Non può essere così nella misura in cui non si possono fare progetti a 4 o 5 anni. Probabilmente oggi chi riesce a consegnarci un progetto per cui in un paio d’anni si realizza un parcheggio, lo aiutiamo in tutti i modi». Quindi, cantierabilità in tempi brevi e risorse certe. Nel merito, la differenza riguarda il fatto che i parcheggi saranno destinati ai residenti in modo da poter togliere quante più auto possibile dalle strade e liberare spazio in superficie a favore di una mobilità dolce.