24 Marzo 2021

|

di: Lavoriamoxmilanoconsala

|

Categorie: Oggi parliamo di...

Milano, da metropoli a laboratorio…

No, non chiamiamola regressione. Nel post Covid si dovranno sperimentare nuove modalità di vita, di lavoro, di business per poter tornare ai livelli ante pandemia in termini, forse, quantitativi ma non certo come modelli di vita. E’ innegabile, nulla sarà come prima: basti pensare al ricorso massiccio, in ogni settore della vita al digitale, all’economia circolare… E ad agire da faro saranno le necessità dei cittadini. Oggi va di moda pensare alla città in cui tutto (leggi, soddisfare i bisogni essenziali) è a portata di mano entro 15 minuti. In sintesi, è tutto qui. Ed abbiamo, in questo senso, un ottimo precedente (ed esempio) storico. Ben Wilson, nel suo Metropolis: a History of the City, Humankind’s Greatest Invention, cita Amsterdam. Nella sua versione del XVII secolo quando, abbadonate “la monumentalità e le espressioni del potere”, gettò le basi per divenire “la piazza” dove si pubblicarono e studiarono senza censure le opere di Cartesio, Galileo, Hobbes, Spinoza e Locke. In un mix esuberante di prosperità economica e libero pensiero
Tratti che accomunano la città olandese alla nostra…

Corriere, pag. 1 – 7